Testo argomentativo Prima Guerra Mondiale Maturità 2019: traccia svolta Simulazioni Prima Prova

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Maturità 2019: testo argomentativo sulla Prima Guerra Mondiale svolto – tipologia B

Le simulazioni di Prima Prova di Maturità 2019 sono arrivate alla seconda data del 26 marzo e il Miur ha deciso di far allenare i maturandi proponendo tra le tracce di testo argomentativo un tema sulla fine della Prima Guerra Mondiale e l’importanza di riflettere su quanto accaduto a Trieste dopo la vittoria contro l’Impero austroungarico, visto che le conseguenze si riflettono anche oggi, a 100 anni dalla fine della Grande Guerra. La traccia di esempio di Tipologia B è tratta da un articolo di Paolo Rumiz dal titolo “L’eredità del 4 novembre. Cosa resta all’Italia un secolo dopo la vittoria”, pubblicato su Repubblica nel 2008. Se avete deciso di svolgere questa traccia, trovate di seguito il nostro testo argomentativo svolto con tanto di domane di comprensione e tema.

Se volete leggere tutti gli altri temi o non perdervi nessun aggiornamento sulle simulazioni di Prima Prova 2019 del 26 marzo, leggete qui:

Mia Immagine

Simulazioni Prima Prova Maturità 2019: traccia testo argomentativo sulla fine della Guerra Mondiale e svolgimento

La traccia del testo argomentativo a carattere storico proposta dal Miur, la trovate qui:

Di seguito, invece, trovate lo svolgimento sia delle domande di comprensione del testo che il tema argomentativo vero e proprio.

Domanda 1 Comprensione e analisi – Quale significato della Prima Guerra Mondiale l’autore vede nel mutamento del nome della principale piazza di Trieste dopo il 4 novembre 1918? Con quali altri accenni storici lo conferma?

Alla fine della Prima Guerra Mondiale, il nome della piazza di Trieste è passato da Piazza dell’Unità a Piazza dell’Unità d’Italia, sancendo la vittoria italiana sull’Impero austroungarico. C’è di più secondo l’autore: il nome Piazza dell’Unità simboleggiava, durante l’Impero austroungarico, l’unione di gente di diversa lingua e origine visto che Trieste e il Friuli Venezia Giulia sono sempre stati un crocevia di popoli di cultura diversa (austriaci, sloveni, tedeschi, cechi, croati, ebrei…), mentre il passaggio a Piazza dell’Unità d’Italia, che voleva affermare la fine vittoriosa del Risorgimento italiano, iniziato nell’800 e conclusosi solo con la conquista del Friuli, simboleggiava la presenza di un popolo unico, quello italiano, in una Terra invece da sempre multiculturale. Parafrasando un famosa citazione, L’Italia era fatta e si è preteso nello stesso momento di aver fatto anche gli italiani. L’imposizione dell’”italianità” ai popoli del Friuli Venezia Giulia viene ribadita dall’autore quando cita i trattati di pace che sanciscono le pretese italiane sulla regione, la proibizione delle lingue non italiane durante il fascismo,la traduzione di toponimi e cognomi in italiano, la cancellazione della memoria dei trenini e giuliani che avevano combattuto per l’Impero austroungarico.

(Foto Credits: Pixabay)

The post Testo argomentativo Prima Guerra Mondiale Maturità 2019: traccia svolta Simulazioni Prima Prova appeared first on ScuolaZoo.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Daily Limit Exceeded. The quota will be reset at midnight Pacific Time (PT). You may monitor your quota usage and adjust limits in the API Console: https://console.developers.google.com/apis/api/youtube.googleapis.com/quotas?project=978152333605